Luigi Ottogalli

[su_dropcap style=”flat”]A[/su_dropcap]bbiamo conosciuto Luigi Ottogalli che è venuto a trovarci ieri 29 ottobre con Silvia sua compagna di vita e di viaggio.

Presentandoci i suoi libri Luigi ci ha anche presentato il suo modo di vivere e viaggiare in barca a vela con stile di vita essenziale dove gli incontri umani sono probabilmente l’aspetto più saliente dei suoi viaggi, perchè in questo modo si pùo meglio vedere e capire il mondo. Le persone da lui incontrate e conosciute sono cosi’diventate i personaggi più o meno fantasiosi dei suoi libri che raccontano esperienze, avventure e sogni di una vita vissuta lentamente tra navigazioni e porti , come solo una barca a vela può consentire.

Ringraziamo per la bella serata Luigi e auguriamo a lui ed a Silvia tanti altri incontri e buon vento.


Luigi OttogalliLuigi Ottogalli, milanese classe 1945, si laurea in architettura, ma abbandona gradualmente la professione per dedicarsi a tempo pieno all’attività di charter. Naviga in tutto il Mediterraneo e nel 1988 realizza un primo viaggio ai Caraibi. Due anni più tardi riprende il mare con rotta verso ovest, alla volta del Brasile. Durante questo viaggio effettua una sosta nell’isola di Pantelleria e ne rimane affascinato a tal punto che, una volta rientrato dal viaggio atlantico, decide di stabilirvisi. Qui apre un agriturismo e riprende l’originaria professione di architetto restaurando le abitazioni locali, i dammusi. Ma la passione per il mare e i viaggi lo inducono nel 2004 a chiudere questo capitolo e a riprendere il largo. Con Silvia Angelini, la sua attuale compagna, a bordo della loro barca Jonathan, compie una lunga navigazione senza una meta dichiarata dalla Sicilia all’Argentina, al Brasile, al Mar Caraibico… Il viaggio è ancora in corso.


 

Luigi Ottogalli

Luigi Ottogalli in navinazione
Clicca sulle immagini per ingrandire.