L’estate è passata. Eccoci riuniti ancora una volta in sede, un gruppo di impavidi comandanti pronti a rispolverare nozioni di vela.

Cosa c’è infatti di meglio dell’iniziare la stagione invernale con il Corso Vele Bianche? Quest’anno la Lega Navale ha deciso di ampliarlo, trasformandolo in un corso di due fine settimana, durante il quale si è svolta una lezione teorica in sede e un’uscita in acqua.

Così, dopo un bel ripasso sui filetti fluidi, Cunningham e lo studio delle forze in gioco, eravamo pronti ad affrontare il nostro bel lago. Solito ritrovo dei due equipaggi al porto San Nicolò per un caffè prima di uscire. Il tempo prometteva poco, cielo grigio e poco vento. Infatti quella prima uscita è passata tra pioggerellina, calme di vento e regolazioni di fino. La domenica successiva, invece, si è dimostrata più impegnativa. Anche se inizialmente il vento sembrava abbandonarci di nuovo, dopo una breve attesa eccolo arrivato, come richiesto oltre 30 nodi, per la gioia di qualcuna e la disperazione di altri. Manovre rapide, vento sempre più forte, qualche piccolo momento di caos, sempre però sotto controllo. Una bellissima esperienza. E così, dopo la rituale pausa per una birretta in compagnia.